Come posizionare il tuo sito primo su Google

Sicuramente ti starai chiedendo come riuscire a posizionare, in maniera perfetta, il tuo sito all’intero di Google, ovvero in prima posizione: ecco alcuni consigli utili che ti permettono di poter raggiungere tale obiettivo in tempi rapidissimi.

Sfrutta al massimo i contenuti

Come prima cosa, per posizionare il tuo sito primo su Google, devi semplicemente sfruttare i contenuti che vengono inseriti nella tua piattaforma.
Questo significa semplicemente che, la tua piattaforma, deve essere in grado di garantirti il massimo risultato e per poter riuscire a fare questo devi realizzare dei contenuti che sono unici sotto ogni punto di vista.
Cerca ovviamente di essere originale e soprattutto devi essere in grado di evitare di copiare e commettere degli altri tipi di errori, come ad esempio non revisionare i contenuti oppure non sfruttare al massimo video e immagini.
Devi quindi essere in grado di garantire, a te stesso ed alla tua piattaforma, la possibilità di poter far notare i suddetti tipi di contenuti all’interno del web, senza che vi possano essere delle conseguenze spiacevoli.

Il controllo delle parole chiave

Il tuo sito web, quando deve essere posizionato perfettamente online, deve essere ricco di parole chiave che gli consentono di essere preso in considerazione in maniera rapida ed immediata.
Cerca ovviamente di fare tante analisi e controlli: quelle meno usate rappresentano una vera e propria miniera di opportunità per te che vuoi posizionare il tuo sito primo su Google.
Sfrutta anche un linguaggio che sia attraente e che possa essere accompagnato da tante parole chiave che, naturalmente, non devono essere tutte uguali tra di loro: sfrutta sinonimi e derivati in maniera tale che, il tuo sito, possa essere in grado di poter essere considerato al massimo da parte di Google.
Dovrai quindi essere in grado di analizzare al massimo il web e soprattutto la concorrenza: solo in questo modo potrai ottenere il massimo risultato in termini di visibilità all’interno del web, visto che il SEO potrà essere sfruttato in una maniera che risulta essere perfetta sotto ogni punto di vista.

A chi rivolgerti se hai difficoltà

Se hai delle difficoltà nel riuscire ad applicare tutte queste particolari tipologie di strategie, devi sfruttare al massimo il tocco quasi magico dei professionisti che operano appunto col SEO.
In questo caso devi semplicemente optare per un’agenzia che risulta essere in grado di darti la possibilità di poter posizionare il tuo sito primo su Google: essa risulta essere la seo agency posizionamentositi.milano.it, che sfrutta al massimo tutte le conoscenze dei vari addetti, che saranno in grado di poter portare al termine tale tipologia di missione in lassi di tempo immediati.
Con l’aiuto degli esperti massimi del settore, riuscire a posizionare il tuo sito primo su Google non è un’operazione che risulta essere tutt’altro che impossibile da raggiungere.
In lassi di tempo che sono immediati, sarai veramente in grado di poter vedere la tua piattaforma prima su Google, cosa che ti permette di ottenere la massima visibilità ed una vastissima serie di vantaggi che sicuramente ti faranno parecchio piacere anche in termini economici.

Read More
Posted in SEO

Come sviluppare un sito web nuovo per la tua azienda

Vuoi aprire un sito web nuovo di zecca e renderlo il tuo contenitore personale nel quale poter discutere di un argomento piuttosto che di un altro? Benissimo, sviluppare un sito web non è complicato come si potrebbe pensare e per farlo non è necessario neanche diventare preliminarmente degli esperti di nessun linguaggio di programmazione. Per farlo, esistono alcuni utili portali che rendono un servizio gratuito e che permettono di sviluppare un sito web in men che non si dica. Uno di questi si chiama Weebly e permette di creare un portale senza dover scrivere neanche una singola riga di codici.

Creare un sito utilizzando il servizio offerto da Weebly

Prima di utilizzare Weebly per creare il proprio sito web, è necessario effettuare la registrazione al sito, quindi scegliere la tipologia di portale che si vuole sviluppare: un sito statico, un negozio online, oppure un semplice blog. Immediatamente, Weebly sottoporrà all’utente alcune scelte da effettuare utili a consegnare un’identità precisa al proprio sito web, quali il tema grafico principale, i colori da impiegare per le varie schermate, l’indirizzo che si vuole assegnare al proprio sito e così via. È possibile anche inserire nelle proprie pagine elementi esterni, quali video presi da YouTube, piuttosto che immagini provenienti da Flickr, mappe prese in prestito da Google Maps, feed RSS, icone per la condivisione sui social network e tanto altro. Weebly offre anche un’app gratuita per utilizzare il sito in mobilità, capace di modificare e rendere compatibili per smartphone e tablet le pagine del proprio sito web.

Sviluppare un sito web con Xoom

Xoom è un servizio gratuito offerto da Virgilio per creare un sito e personalizzarlo in pochi minuti. L’utilizzo di Xoom necessita di una registrazione preventiva sul portale di Virgilio, quindi dell’identificazione su Xoom attraverso l’inserimento della propria password e del nickname. La procedura guidata permette di scegliere la tipologia di sito che si intende creare, la formattazione delle pagine, il contenuto delle stesse. Xoom ha tutte le carte in regola per essere considerato un hosting professionale, poiché offre all’utenza un sistema di gestione identico a quello reso disponibile soltanto a pagamento da tutti gli altri fornitori di hosting presenti sul web. Grazie agli strumenti presenti, Xoom permette di creare anche siti dinamici dotati di una modalità di gestione dei contenuti molto avanzata, ma anche assai intuitiva e semplice da comprendere.

Creare un sito con Jimdo

Chi vuole disporre di un sito perfettamente funzionante e completamente gratuito, non deve fare altro che utilizzare Jimdo. Dopo aver effettuato la registrazione ed il login, sarà finalmente possibile passare alla selezione dei layout di pagina. Per aggiungere i vari elementi messi a disposizione, basterà cliccare sull’icona a forma di più: i plus da aggiungere alle pagine sono tantissimi, ma quelli che verranno maggiormente impiegati saranno, per forza di cose, il “campo del testo”, necessario a scrivere il contenuto di ogni pagina e l’icona “immagine”, con la quale caricare le foto che si intendono importare sul proprio sito.

Affidarsi ad una agenzia per la creazione del sito

L’alternativa, indicata soprattutto a chi non ha né il tempo né le competenze base per sviluppare un sito in proprio, è quello di affidarsi ad una agenzia per la realizzazione di siti web, ed ovviare a inutili perdite di tempo e problematiche che possono sorgere in fase di creazione o successivamente (ad esempio, creare un sito che venga gradito dai motori di ricerca e che sia responsive).

Read More

L’importanza dei link nella SEO

La moderna dicitura Search engine optimization vi dice qualcosa? Probabilmente no, ma l’acronimo SEO sicuramente si, soprattutto se possedete un sito o un blog e ne avete a cuore la propria popolarità e visibilità sui motori di ricerca. La strategia SEO è un insieme di tecniche capaci di migliorare le performance legate al traffico in entrata del proprio sito internet ed il Link Building è una delle tecniche principali su cui si fonda.

I link interni

link popularityI link interni uniscono diverse pagine di uno stesso sito e tendono a trasportare il visitatore da una pagina all’altra incrementando la durata delle visite al proprio portale. Un numero elevato di link interni, inoltre, offre maggiori possibilità al portale di essere rintracciato su Google rispetto ad un sito che non ne fa un uso altrettanto importante. Ma il ruolo dei link interni non termina qui: questo genere di collegamenti tende a rendere il sito molto più fruibile, considerato che ogni utente può muoversi più agevolmente fra le diverse pagine potendo contare sulla presenza di numerosi link, che saranno più utili e fruibili quanto meglio organizzati ed ordinati. Un buon numero di collegamenti interni strategicamente collocati nei punti più indicati di un testo, sono in grado di aiutare il visitatore a trovare ciò che sta cercando o ad approfondire un argomento importante soltanto citato all’interno del testo principale. Per questo ed altri motivi i link interni sono fondamentali almeno quanto la struttura interna di un sito.

I link esterni o backlink

link popularityI link esterni collegano portali differenti tra loro e generano feedback positivi capaci di migliorare il posizionamento su Google del sito al quale il link intende rimandare. Il cosiddetto backlink, ovvero la strategia imperniata sui link che provengono dall’esterno, è quella in grado di indicizzare di più il proprio dominio e che incide maggiormente in termini di strategia SEO. I backlink, in parole povere, sono semplici link presenti su siti diversi dal nostro che puntano al nostro sito. La presenza di un link che reindirizza su un altra pagina è già di per sé sinonimo di garanzia per gli sviluppatori di Google, in quanto un buon sito, affidabile e che gode di un buon posizionamento, non può che puntare ad un sito di pari qualità e degno della medesima fiducia. Quella dei link esterni che reindirizzano al nostro, fa parte della famiglia delle strategie SEO off page. Con le attività che fanno capo a questa tattica si tende a creare una sorta di rete intessuta intorno al nostro sito web, che risulterà meglio collegato a tanti canali esterni come possono essere i social network, piuttosto che altri blog, siti e forum. Come accennato, il particolare di cruciale importanza cui deve dare la priorità ogni backlink è l’autorevolezza del sito dal quale proviene. In secondo luogo, ogni backlink non può prescindere dall’affinità degli argomenti trattati all’interno dei due siti in questione. Se un link proviene da un sito che non ha niente a che fare in quanto a contenuti proposti con il sito al quale punta, gli effetti potrebbero essere negativi, soprattutto per quanto riguarda l’indicizzazione operata da Google. Google, inoltre, tende a premiare i siti che fanno della qualità dei propri testi un valore imprescindibile.

 

Read More
Posted in SEO

Audit SEO

Cos’è l’audit SEO? Chi la compie?

Un professionista SEO è un esperto che compie la cosiddetta analisi (o audit) SEO: l’audit SEO è la Search Engine Optimization, ed è una ricerca che racchiude tutte quante le attività compiute da un professionista del motore di ricerca, al fine di perfezionare la posizione di alcune pagine di un sito internet nelle pagine della serie di risultati della ricerca su internet.
Fare l’analisi (audit) di un sito web è probabilmente il compito maggiormente funzionale del professionista SEO.
Sfortunatamente, al giorno d’oggi lo sviluppatore “medio” dei siti internet spesso e volentieri ignora qualche passaggio che renderebbe accessibile ciascuna singola pagina ai crawler dei motori di ricerca: questo diminuisce la visibilità. E qui interviene l’audit SEO.

Come funziona l’audit SEO?

analisi seoL’ottimizzazione del sito internet è un processo che necessita di esperienza, tempo, pazienza e costanza da parte dell’esperto: l’analisi dei dati relativi al sito web da ottimizzare è laboriosa, ed il tempo impiegato per prendere decisioni sulle azioni che migliorerebbero la fruibilità della pagina web agli utenti del motore di ricerca non è sicuramente irrilevante.
L’audit SEO, in poche parole, è una serie di azioni e di provvedimenti che consentono ad un sito internet di riposizionarsi sulle prime pagine per quelle che sono tutte le ricerche eseguite dagli utilizzatori in rete: sembra facile a dirsi, ma non è assolutamente semplice, tutt’altro.
Fare una audit SEO vuol dire, prima di ogni altra cosa, compiere una dettagliata e costante analisi del sito in questione; tale analisi serve al professionista SEO per individuare tutte le potenziali aree di perfezionamento.

Quanto tempo viene impiegato?

È importante sapere che il professionista, mentre compie l’analisi SEO, deve garantire che avvengano i miglioramenti e la ricerca di questi dev’essere a breve termine ma anche a lungo termine, per evidenziare la presenza di risultati desiderati ed efficacia dell’intervento.
Dunque, è vero affermare che l’audit SEO non è un’attività breve, bensì è un monitoraggio continuo del sito internet, con relativi interventi e miglioramenti.

Cosa precede un’audit SEO?

Prima di muoversi con un’azione d’ottimizzazione vera, solitamente si esegue quella che viene denominata dai più una “revisione SEO”: la revisione SEO di un sito serve al professionista per tastare il terreno e scoprire, a primo impatto, le potenzialità del sito. Non solo: essa è utile per illustrare al cliente le ipotetiche vie di azione, nonché gli eventuali costi da affrontare (quindi, un preventivo) e l’ipotetica tempistica richiesta per la procedura.

Quali parametri si misurano?

Tra i parametri più importanti che vengono rintracciati dall’esperto di audit SEO, sicuramente rientra il valore metrico del “bounce rate”: letteralmente, tradotto dall’inglese, significa “frequenza di rimbalzo” ed è un valore che indica la maniera in cui gli utenti interagiscono con il sito del cliente. Questo parametro mette in relazione il numero di click con il tempo di permanenza all’interno del sito. Non solo, indica anche quante volte il sito viene rimbalzato in totale: nell’audit SEO, elevati valori di bounce rate indicano che il sito non piace molto agli utenti, i quali escono dopo pochi secondi dall’ingresso.
Altri parametri che vengono controllati sono l’accessibilità al sito, la sua architettura, e così via.

Read More
Posted in SEO

Aspetti importanti quando si crea un sito web

Quando si crea un sito web, o se ne commissiona la creazione ad un professionista o ad una web agency, ci son sempre degli aspetti molto importanti che è bene tenere a mente per evitare di perdere tempo e denaro con un sito che, una volta finito, non riuscirà a fare quello per cui l’avevamo pensato in origine.

In particolare, prima di metterci a creare il nostro sito, o di chiedere un preventivo a un’agenzia che lo sviluppi per noi, dovremmo porci alcune domande:

Chi sono?

Può sembrare una domanda sciocca, ma in realtà non lo è affatto. Il sito ci rappresenta, dobbiamo quindi rispondere a questa domanda, capire bene chi siamo e cosa vogliamo comunicare di noi al mondo, solo così potremo avere un sito che ci rispecchia davvero, che è il linea con la nostra personalità, che parla la nostra lingua e punta con efficacia ai nostri obbiettivi.

Se siamo un’azienda poi il sito dovrà essere in linea con brand e mission è pertanto fondamentale riflettere a dovere prima di partire in quarta con qualcosa di approssimativo e grossolano.

Qual è lo scopo del sito?

siti webFare un sito senza uno scopo preciso, magari solo perché “ce l’hanno tutti”, è un grave errore. Un sito costruito su queste basi, quasi sicuramente si rivelerà un clamoroso flop.

Se lo scopo del nostro sito, ad esempio, è quello di trovare nuovi contatti, dovremo rendere subito visibile il modulo attraverso cui raccogliere i dati, e fare in modo che l’utenza sia invogliata a compilarlo.

Se lo scopo del nostro sito è vendere dei prodotti, dovremo rendere il processo d’acquisto il più rapido e semplice possibile.

Il sito è SEO-Friendly?

Il fatto che il nostro sito web sia facile da trovare è fondamentale. Molti utenti si affidano ai motori di ricerca, pertanto la SEO è un aspetto che va sempre considerato sia nella progettazione, che nelle fasi successive alla vita di un sito.

Se non sapete bene di cosa si tratta è fondamentale che vi affidiate a degli esperti, il futuro del vostro business online potrebbe dipendere da questo.

Il sito è Mobile-Friendly?

Quando si crea un sito è ormai fondamentale pensarlo in modo che sia navigabile da qualsiasi dispositivo. In particolare va prestata massima attenzione a quella vera e propria moltitudine di persone che navigano da mobile, spesso esclusivamente da mobile, attraverso tablet o smartphone.

Il nostro sito deve funzionare sempre ed essere navigabile in modo semplice e completo da qualsiasi device, anche quando chi lo visita si trova in movimento.

Il sito è sicuro?

Anche la scelta del server su cui ospitare il nostro sito è molto importante così come l’attenzione che va data a vari aspetti che ne influenzano la sicurezza.

Molti siti sviluppati in modo amatoriale non sono sicuri e vengono periodicamente attaccati dagli hacker, che nei casi più gravi possono anche rubare dati o infettare con virus i computer di chi visita le nostre pagine.

Insomma come avrete capito fare un sito non è poi una cosa così semplice e banale, è decisamente consigliabile affidarsi a degli esperti, per evitare spiacevoli sorprese.

Read More

Consigli per contenuti di qualità

Si parla sempre di contenuti di qualità, e di quanto questi siano di vitale importanza per il successo di un sito web. Non tutti però hanno le idee chiare su cosa effettivamente significhi contenuti di qualità.

Per prima cosa chiariamo che i contenuti di un sito non sono solo i suoi testi, ma possono essere foto, video, audio, grafici, ecc.

È vero comunque che i testi ricoprono un ruolo molto importante, sia sul fronte SEO che per quanto riguarda la semplicità e rapidità di accesso alle informazioni da parte degli utenti, in particolare per quelli che si collegano al vostro sito da un dispositivo mobile.

Consigli pratici per testi ottimizzati SEO

content marketing contenutiOltre al concetto di qualità dei contenuti, quando si parla di testi per il web quasi sempre si menziona la SEO. I testi dei siti devono essere ottimizzati, ma cosa significa questa affermazione?

Vediamo di dare qualche semplice consiglio per la realizzazione di testi che siano, allo stesso tempo, di buona qualità e ottimizzati per i motori di ricerca.

Il primo e più importante consiglio potrebbe apparire banale: scrivete bene, ovvero senza commettere errori grammaticali o di battitura. Prestate massima attenzione ai vostri testi, affidate la loro scrittura a dei professionisti e revisionateli più volte, per ridurre al minimo la possibilità che vengano pubblicati contenendo degli errori.

Oltre alla forma, anche la sostanza è fondamentale. Il web è pieno di testi ben scritti, ma del tutto inutili, ovvero che non lasciano nulla a chi li legge, cercate che i vostri non rientrino tra questi. Date un reale valore a chi leggerà i vostri contenuti.

Prima di passare a qualche consiglio maggiormente tecnico, ricordate sempre che, anche se la SEO è importante, il vostro obbiettivo primario non è quello di rivolgervi a Google ma a persone che non prestano attenzione a tag o altri accorgimenti, ma apprezzano testi interessanti, utili, informativi e, come detto, ben scritti.

Alcuni tag da conoscere

Scrivere per il web è diverso da farlo per altri media o piattaforme. Per creare dei buoni contenuti per Internet è necessario conoscere almeno alcuni aspetti tecnici, come le basi del linguaggio HTML con il quale sono formattate le pagine web.

Ecco qualche consiglio pratico per testi ottimizzati

  • Usate il tag h1 per il titolo
  • Ripetete le keyword principali più volte nel testo e nei titoli, ma sempre in maniera naturale, evitando forzature. Usate anche sinonimi
  • Usate grassetto, corsivo, sottolineato, in primis per facilitare la lettura
  • Usate bene i META tag, in particolare massima attenzione va data al titolo
  • Se li trovate utili usate elenchi numerati e/o puntati
  • Linkate risorse utili, sia interne che esterne al vostro sito
  • Usate immagini di qualità, scegliendo con cura il nome dei file e il contenuto dell’ALT
Read More
Posted in SEO